fbpx

Insufflaggio Fibra di Cellulosa di Legno – Nesocell

L’insintercapedine insufflaggio fibra di cellulosa Nesocellufflaggio è una tecnica con la quale, grazie all’ausilio di un macchinario, che resta all’esterno dell’edificio, è possibile “soffiare” il materiale nella muratura fino al completo riempimento dell’intercapedine. Nella gran parte delle costruzioni realizzate dopo la Seconda Guerra Mondiale è presente una struttura con tamponamenti in cassavuota o intercapedine; ossia una doppia muratura in laterizio nella quale è presente uno spazio d’aria (intercapedine) di dimensioni variabili (in media dai 4 a 20 cm circa). Le intercapedini non isolate possono essere oggi riempite con materiali isolanti come Nesocell, mediante insufflaggio a bassa pressione. La cellulosa spinta con aria in pressione, si deposita all’interno dell’intercapedine creando un materassino isolante.

isolamento sottotetto coibentazione sottotetto fibra cellulosa insufflaggio

La fibra di cellulosa insufflata può essere utilizzata anche per coibentare sottotetti non abitabili a nido d’ape e isolare tetti in legno e controsoffitti. L’operazione si può effettuare sia dall’interno che dall’esterno dell’edificio secondo convenienza e praticità. Semplice, veloce, non sporca e permette alte prestazioni a basso costo. L’isolante in fiocchi di cellulosa Nesocell è ottenuto attraverso un processo brevettato di trasformazione della cellulosa, prelevata pura , prima che venga lavorata e trattata con sostanze chimiche per la produzione della carta. I fiocchi di cellulosa Nesocell si presentano come un ovatta di legno che può essere soffiata nelle intercapedini dei muri, nei tetti e all’estradosso dei sottotetti per migliorare l’efficienza energetica degli edifici esistenti.